AMAVETE
Puglia, Italia
2006
Durata:
Regia: Annamaria Gallone
Assistente regia: Fabiana Monaco
Fotografia: Gianni Bonardi, Stefano Magri
Montaggio: Simone Barbagallo
Produzione: Kenzi Productions
Musiche: Taricata

Amàvete, che nel dialetto pugliese significa “Amatevi!”, è il testamento spirituale di una vecchissima musicista, uno dei testimoni che siamo andati a interpellare nell’Alto Salento per non perdere la memoria delle radici della Taranta, oggi più nota come Pizzica. Musica-danza-cerimonia usata nella “terra del rimorso”, per guarire i contadini che nei campi venivano “pizzicati” dalla tarantola, oggi è tornata in voga e le folle si radunano per ascoltare la musica e danzare. Così come un tempo la “Pizzica” guariva dal male della miseria, oggi guarisce il male della nostra società del benessere: la solitudine. Testimonianza di ieri e rito collettivo di oggi, le immagini richiamano antichissime cerimonie di possessione, che si perdono nella notte dei tempi.

Share